La pausa, quello che c’è da sapere

La normativa vigente obbliga il datore alla concessione di un intervallo per pausa di almeno 10 minuti ai fini del recupero delle energie psico-fisiche del lavoratore. Si definisce pausa qualsiasi momento di inattività presente nell’intero arco lavorativo giornaliero, che sia  tale da consentire l’effettivo recupero delle energie, la consumazione del pasto e/o l’attenuazione di mansioni … Continue reading La pausa, quello che c’è da sapere

Istat, aspettative positive per l’occupazione 2016

In un quadro di indebolimento della ripresa globale, l’economia italiana cresce a ritmo moderato nel primo trimestre del 2016. La variazione congiunturale del Pil reale attesa è quindi “lievemente positiva (+0,1%). Segnali positivi provengono dal settore dei servizi e dalle costruzioni a fronte di una dinamica meno favorevole nell’industria. Questo, in breve, quanto emerge dalla … Continue reading Istat, aspettative positive per l’occupazione 2016

Assegno di disoccupazione (Asdi) per i lavoratori non occupati già beneficiari della Naspi

La circolare Inps numero 47 del 3 marzo 2016 fornisce le istruzioni per richiedere l’assegno di disoccupazione (Asdi).   L’Asdi è una misura assistenziale a carattere sperimentale istituita con decreto legislativo numero 22 del 2015 (vedi articolo 16, comma 1) e attuata con decreto interministeriale 29 ottobre 2015. Ha la funzione di fornire una tutela … Continue reading Assegno di disoccupazione (Asdi) per i lavoratori non occupati già beneficiari della Naspi

Permessi per studio ai lavoratori dipendenti

Per garantire al lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, l’esercizio del diritto allo studio, la legge e i Contratti collettivi hanno previsto che essi possano usufruire di permessi o di particolari agevolazioni per la realizzazione del diritto allo studio, allo scopo di elevare la propria cultura e di sviluppare le proprie capacità professionali. Infatti, la … Continue reading Permessi per studio ai lavoratori dipendenti

Assegni familiari e maternità 2016

Comunicati gli importi e i limiti di reddito dell’assegno per il nucleo familiare e dell’assegno di maternità concessi dai Comuni validi per l’anno 2016. A chiarirlo è l’Inps con la circolare n. 46 del 2 marzo 2016 con la quale comunica che l’assegno per il nucleo familiare da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2016 … Continue reading Assegni familiari e maternità 2016

Dimissioni, l’invio attraverso i canali dei consulenti del lavoro

Dal 12 marzo sarà possibile affidare le proprie dimissioni alle Commissioni di certificazione istituite anche presso le sedi dei Consigli provinciali dei Consulenti del Lavoro. Da tale data, infatti, a seguito del Jobs Act e del decreto ministeriale relativo, cambia (e si complica) radicalmente la procedura di invio delle dimissioni e della risoluzione consensuale del … Continue reading Dimissioni, l’invio attraverso i canali dei consulenti del lavoro

Inps, istruzioni su Opzione donna, riduzione pensione anticipata e rischio amianto

Pubblicata il 29 febbraio 2016 la circolare n. 45 dell’Inps che ha fornito ulteriori istruzioni sull’applicazione della normativa relativa ai benefici previdenziali per i lavoratori esposti all’amianto, al regime sperimentale donna e, infine, sulla riduzione percentuale della pensione anticipata prevista per i soggetti con età inferiore a 62 anni, a seguito dell’entrata in vigore della … Continue reading Inps, istruzioni su Opzione donna, riduzione pensione anticipata e rischio amianto

Gestione separata, astensione di maternità per 5 mesi

L’automaticità delle prestazioni per la gestione separata Inps sussiste solo se il committente ha pagato il compenso al lavoratore. Il Dlgs n. 80/15 (Jobs Act), ha apportato modifiche al T.U. maternità/paternità (decreto legislativo n. 151/01) con riferimento, tra l’altro, alle disposizioni relative alle lavoratrici ed ai lavoratori iscritti alla Gestione separata. In particolare, l’art. 13 … Continue reading Gestione separata, astensione di maternità per 5 mesi

Co co co, ecco le caratteristiche

Dal 1° gennaio 2016 si applica la disciplina del rapporto di lavoro subordinato anche alle collaborazioni che si concretano in prestazioni di lavoro esclusivamente personali, continuative e le cui le modalità di esecuzione sono organizzate dal committente, anche con riferimento ai tempi ai luoghi di lavoro. Come chiarito da Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, … Continue reading Co co co, ecco le caratteristiche