Bonus baby sitting

Cos’è il Bonus Baby sitting?

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

A partire dal 5 marzo, con il Decreto Cura Italia stanziato in seguito all’emergenza sanitaria Covid-19, i genitori con figli di età non superiore a 12 anni possono scegliere tra il bonus babysitting o, in alternativa, la fruizione del congedo parentale della durata massima di 15 giorni.

Bonus baby sitter 2020 Inps: come funziona

È fissato il limite di 600 euro per nucleo familiare per il bonus babysitting, da usare per prestazioni di assistenza e sorveglianza dei figli di età inferiore ai 12 anni relativamente al periodo di chiusura dei servizi educativi scolastici a causa della pandemia Covid-19. Se si hanno più figli di età inferiore a 12 anni, il bonus baby sitter 2020 Inps può essere richiesto per tutti i ragazzi, in ogni caso in misura complessivamente non superiore a 600 euro per il nucleo familiare. Vuoi sapere in quali situazioni il bonus spetta anche ai genitori affidatari? E quali sono le condizioni per figli con accertata disabilità? Rivolgiti agli esperti dello Studio Riitano, specializzati in consulenza del lavoro per privati, liberi professionisti e aziende.

Bonus baby sitter 2020 e requisiti: a chi spetta

ll bonus babysitting è rivolto ai genitori appartenenti a determinate categorie professionali, ovvero: dipendenti del settore privato; iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata (articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335); autonomi iscritti all’INPS; autonomi iscritti alle casse professionali (previa la comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari). Per il bonus baby sitter 2020 i requisiti sono estesi anche ai lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato, se non stanno giù usufruendo del congedo specifico, per un importo pari a 1000 euro. Quest’ultimo spetta anche al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza da Coronavirus. Per sapere come fare per riceverlo e come regolarti rispetto alla tua situazione familiare e professionale, contatta lo Studio Riitano.

Facebooktwitterlinkedinyoutube