Congedo parentale per madre e padre, ecco i giorni di preavviso necessari

congedo_parentale

Condividi questo articolo

Il congedo parentale è il periodo di riposo connesso alla nascita di un figlio ed è previsto sia per la madre che per il padre. Può essere usufruito dalle lavoratrici e dai lavoratori fino al dodicesimo anno di vita del figlio. Durante questo periodo di assenza, i lavoratori ricevono un’indennità economica che sostituisce il reddito da lavoro. In questo articolo, esamineremo nel dettaglio il suo funzionamento, i giorni di preavviso necessari e altri elementi cruciali.

Congedo parentale: come funziona

Dopo la nascita di un figlio, sia il padre che la madre hanno diritto a un periodo di riposo denominato congedo parentale. Con l’approvazione del Decreto Legislativo 105/2022, in vigore dal 13 agosto 2022, sono stati stabiliti specifici periodi di congedo parentale indennizzabili.

Il congedo parentale può essere richiesto dal lavoratore subordinato per ogni figlio (fino al compimento dei 12 anni di età), con una durata massima di 6 mesi, che viene ridimensionata per i contratti di lavoro part-time. Questo periodo di astensione dal lavoro può essere utilizzato anche su base oraria.

All’altro genitore spettano ulteriori 6 mesi, per un periodo complessivo che non può superare i 10 mesi. Tuttavia, se il padre usufruisce di 3 mesi di congedo, la coppia può estendere il periodo fino a 11 mesi.

Nel caso del genitore single, questo ha diritto a un totale di 10 mesi di congedo. Per le adozioni di minori, il congedo parentale può essere richiesto entro un anno dall’ingresso del nuovo membro in famiglia e non oltre il suo raggiungimento della maggiore età.

Questo periodo di riposo, si aggiunge al congedo di maternità che è obbligatorio e ha una durata di 5 mesi, fruibili subito prima e dopo il parto. L’assegnazione del congedo è invece a libera scelta del beneficiario. 

Durante l’assenza il trattamento economico è erogato dall’INPS. Per quanto riguarda l’indennità, coloro che usufruiscono del congedo nei primi 6 anni di vita del bambino hanno diritto al 30% della loro retribuzione, per una durata massima di 6 mesi per entrambi i genitori. Questa regola si applica anche ai figli adottivi, entro i 6 anni successivi al loro ingresso in famiglia. 

I lavoratori subordinati con un figlio con disabilità hanno diritto a un congedo maggiore: possono astenersi dal lavoro per 3 anni, entro i 12 anni di età del figlio.

Quanti giorni prima va richiesto il congedo parentale e altri dettagli utili

Per richiedere il congedo parentale, è necessario rivolgersi al datore di lavoro, fornendo un preavviso di almeno 5 giorni, o 2 giorni se il congedo è su base oraria, a meno che il contratto collettivo non preveda diversamente. 

Nonostante la riforma del 2015 abbia ridotto il limite minimo del periodo di preavviso da 15 a 5 giorni, il Ministero del Lavoro, con l’interpello n. 13/2016, ha confermato la prevalenza del CCNL rispetto alla normativa generale, stabilendo il rispetto del termine di preavviso di almeno 15 giorni.

Inoltre, oltre al datore di lavoro, è necessario comunicare il congedo all’INPS tramite modalità telematica, prima dell’inizio del congedo o anche il giorno stesso.

Non è permesso discriminare o licenziare un lavoratore per aver richiesto il congedo parentale. La normativa prevede come sia possibile richiedere al posto del congedo parentale il passaggio dal rapporto di lavoro a tempo pieno a quello part-time. Il datore di lavoro deve accettare questa trasformazione entro 2 settimane dalla richiesta, ma la riduzione dell’orario non può superare il 50%.

Il congedo parentale è un ammortizzatore sociale previsto sia per i lavoratori dipendenti che per i collaboratori e i liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata. Per i lavoratori autonomi, è previsto un congedo parentale della durata di 3 mesi, da usufruire entro il primo anno di vita del figlio.

Per avere maggiori informazioni in merito al congedo parentale, rivolgetevi allo Studio Riitano: contattate lo staff.

Scopri altri articoli

Il tuo successo è il nostro successo.

Studio di consulenti del lavoro a Milano specializzato in gestione del personale per piccole e grandi aziende.

Made with love by Very Content - Digital Agency.