Integrazioni salariali e indennità di malattia: cosa c’è da sapere

indennita-di-malattia

Condividi questo articolo

Ad alcuni lavoratori, quando si ammalano, viene riconosciuta l’indennità di malattia. Accade quando l’evento intercorso, legato allo stato di salute del lavoratore, non gli dà la possibilità, almeno a livello temporaneo, di svolgere la mansione specifica che ricopre a livello professionale.

La malattia durante la cassa integrazione: come funziona?

Con il messaggio n. 1822 del 30 aprile 2020, dopo numerose richieste di chiarimento per l’emergenza legata alla pandemia Covid-19, l’Inps ha riepilogato le disposizioni vigenti rispetto all’indennità di malattia del lavoratore per le categorie a carico dell’istituto stesso, in tale contesto. In base al decreto legislativo n. 148/2015 del Jobs Act e come specificato dalla circolare n. 197/2015, il lavoratore continuerà ad usufruire delle integrazioni salariali in caso di malattia durante la cassa integrazione a 0 ore, se la prima ha coinciso con l’inizio della sospensione dell’attività del lavoro. Se, invece, risulta precedente, si configurano due casi, a seconda che la totalità del personale dell’ufficio, del reparto, della squadra o simili, a cui il lavoratore appartiene, abbia sospeso o meno l’attività. Vuoi sapere di che cosa beneficia un lavoratore in malattia in queste situazioni? Possono chiarirti i dubbi gli esperti dello Studio Riitano, specializzati in consulenza del lavoro.

Lavoratore in malattia e in cassa integrazione: cosa gli spetta

Secondo quanto disposto dalla normativa in vigore, in base ai casi e alle categorie lavorative di appartenenza, la retribuzione che spetta al lavoratore in malattia ricade interamente a carico del datore di lavoro o è a carico dell’INPS. In questa seconda ipotesi, l’istituto previdenziale eroga un’indennità di malattia che può essere eventualmente integrata dal datore di lavoro. Le regole per la cassa integrazione ordinaria si applicano in via analogica alla Cig in deroga. Anche in questi casi, per il lavoratore in malattia, bisogna distinguere la situazione in cui la malattia sia insorta nel periodo di sospensione o se ha preceduto l’inizio della sospensione dell’attività. Sei un datore di lavoro o un dipendente? Vuoi capire meglio i tuoi obblighi e i tuoi diritti? Contatta lo Studio Riitano.

Scopri altri articoli

Il tuo successo è il nostro successo.

Studio di consulenti del lavoro a Milano specializzato in gestione del personale per piccole e grandi aziende.

Made with love by Very Content - Digital Agency.