Riscatto contributi: come proseguire

Il riscatto dei periodi non coperti da contribuzione è disciplinato ai sensi dell’articolo 20, commi 1-5, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4 convertito con modificazioni in legge 28 marzo 2019, n. 26. In via sperimentale per il triennio 2019-2021 e nella misura massima di cinque anni, il riscatto dei contributi consente di riscattare, in … Continua a leggere Riscatto contributi: come proseguire

Riscatto contributi: quando è possibile

Nell’ambito della gestione previdenziale, gli iscritti hanno a disposizione diversi strumenti per aumentare la base contributiva. È possibile richiedere il riscatto dei contributi per periodi o servizi non coperti da contribuzione in modo che siano conteggiabili per la pensione o per i trattamenti di fine servizio (Tfs) o per il trattamento di fine rapporto (Tfr).  … Continua a leggere Riscatto contributi: quando è possibile

Mancato versamento contributi Inps: cosa fare

I contributi previdenziali sono quella parte della retribuzione dei lavoratori dipendenti o del reddito professionale dei lavoratori autonomi, destinata a finanziare prestazioni previdenziali (pensione) o assistenziali (infortuni, malattie). Come capire se c’è stato un mancato versamento dei contributi all’Inps? Ecco come tenere monitorata la situazione e quali azioni intraprendere nel caso in cui il datore di lavoro o il libero professionista non abbiano, di fatto, … Continua a leggere Mancato versamento contributi Inps: cosa fare

Contributi Inps Artigiani e Commerciati: cosa sapere

La circolare INPS 13 febbraio 2019, n. 25 indica gli importi dei contributi dovuti, per il 2019, dagli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti. Le aliquote contributive di finanziamento delle gestioni pensionistiche sono fissate al 24%.  Contributi Inps Commercianti e Artigiani: le scadenze I contributi Inps degli Artigiani devono essere versati entro le scadenze indicate nella stessa circolare, mediante i modelli … Continua a leggere Contributi Inps Artigiani e Commerciati: cosa sapere

Cassa Colf: come funziona?

Per tutti i collaboratori domestici, ovvero “gli addetti ai servizi domestici che prestano la loro opera, continuativa e prevalente, di almeno 4 ore giornaliere presso lo stesso datore di lavoro, con retribuzione in denaro o in natura”, è obbligatoria l’iscrizione alla Cassa Colf: si tratta di una cassa prevista dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro … Continua a leggere Cassa Colf: come funziona?

Vuoi assumere un giovane presso la tua azienda e risparmiare?

        Vuoi assumere un giovane presso la tua azienda? Garanzia giovani è la soluzione giusta per te! Potresti ottenere significativi incentivi all’assunzione. Noi possiamo offrirti consulenza gratuita! Il piano Europeo Garanzia Giovani prevede incentivi economici per le aziende che assumono Giovani tra i 16 e i 29 anni che non studiano e … Continua a leggere Vuoi assumere un giovane presso la tua azienda e risparmiare?